x

Registrati

Nome

Cognome

E-mail

Password

La registrazione al sito è gratuita, non comporta nessun vincolo e dà la possibilità di accedere ai servizi online. Registrandosi si dichiara di aver letto e accettato l'informativa sulla privacy.

x

Login

E-Mail

Password

facebook login

09-01-2013

Il Forum di A21L interviene al seminario organizzato dal periodico on line

Sabato, 29 dicembre 2012, a seguito di apposito invito, abbiamo partecipato al seminario. Nel nostro intervento abbiamo ricordato, innanzitutto, l'impegno profuso dal Forum di Agenda 21 Locale, nel periodo 2005/2007, per la elaborazione, redazione ed approvazione, da parte del Consiglio Comunale, del Rapporto sullo Stato dell'Ambiente e del Piano di Azione Locale per la sostenibilità ambientale della città e del territorio del Comune di Terracina. Abbiamo ricordato, inoltre, i dati tecnico-scientifici emersi dal rapporto, in materia di rifiuti, i quali hanno evidenziato tre fondamentali elementi di criticità: una criticità ambientale, connessa al livello di inquinamento della città e del territorio (prodotto dalle irregolari modalità di trattamento dei rifiuti, dalla inefficienza del servizio, dall'aumento delle discariche abusive, dalla mancanza di controlli, ecc.); una criticità sociale, dovuta all'assenza di una necessaria attività di informazione, di comunicazione e di partecipazione della cittadinanza attiva e dei cosiddetti portatori d'interesse ( associazioni, organismi di categoria, rappresentanze civiche e di impresa, ecc.) alle decisioni istituzionali che li riguardano direttamente; una criticità economica-finanziaria dell'Ente e della comunità dovuta al progressivo ed elevato costo del servizio e della relativa tassa-tariffa. Abbiamo ricordato che il Forum di Agenda 21 Locale, sulla base di tali indicatori di criticità, ha elaborato e inviato al Comune di Terracina la propria proposta, contenuta nelle "Linee guida per una gestione sostenibile del ciclo dei rifiuti", continuando, negli ultimi anni, a sollecitare l'Amministrazione Comunale, oltre al rispetto delle direttive europee e della legislazione nazionale, al pieno adempimento di quanto stabilito nel Piano d'Azione Ambientale e nella proposta presentata dal Forum in tema di ciclo dei rifiuti. Il recente bando di gara per l'affidamento del servizio in appalto, dopo il fallimento della Terracina Ambiente e l'assegnazione urgente e temporanea dello stesso servizio alla società Servizi Industriali srl, deve garantire il raggiungimento degli obiettivi fondamentali di sostenibilità: riduzione dell'inquinamento ambientale e tutela della qualità della vita e della salute umana; riduzione del volume totale dei rifiuti prodotti; efficienza, efficacia ed economicità del servizio (campagne informative per la partecipazione dei cittadini, raccolta differenziata spinta "porta a porta", riadeguamento e riattivazione dell'impianto di Morelle per il compostaggio di qualità, isole ecologiche, regime di controlli e penalità, carte dei servizi, ecc.); riduzione del costo di gestione del servizio; riduzione della tariffa per i cittadini-contribuenti (con una più equa valutazione di calcolo e il necessario recupero dell'evasione).

Per scaricare il documento effettua il login

rss